Bonus Casa
Detrazione fiscale del 50% per interventi di risparmio energetico

Di cosa si tratta

L’agevolazione fiscale consiste nella detrazione del 50% delle spese sostenute (bonifici effettuati) per interventi di ristrutturazione edilizia con un limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Il 50% della spesa sostenuta viene restituito in 10 rate annuali di pari importo sotto forma di oneri detraibili sull’imposta IRPEF.

Quali interventi beneficiano della detrazione

L’agevolazione fiscale spetta a chi decide di sostituire la vecchia caldaia con un generatore di calore che garantisca un rendimento superiore al 90%, in specifico la sostituzione della vecchia caldaia con una a condensazione Italtherm oppure con una caldaia tradizionale a camera aperta Italtherm, per la posa di scalda acqua Aquasmart in pompa di calore Italtherm, per l’installazione di pannelli solari Slim Solar o per interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione (si precisa che in alcuni casi è preferibile scegliere la detrazione Ecobonus del 65%, che non è cumulabile con il Bonus Casa del 50%).

Quali interventi beneficiano della detrazione

L’agevolazione fiscale spetta a chi decide di sostituire la vecchia caldaia con un generatore di calore che garantisca un rendimento superiore al 90%, in specifico la sostituzione della vecchia caldaia con una a condensazione Italtherm oppure con una caldaia tradizionale a camera aperta Italtherm, per la posa di scalda acqua Aquasmart in pompa di calore Italtherm, per l’installazione di pannelli solari Slim Solar o per interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione (si precisa che in alcuni casi è preferibile scegliere la detrazione Ecobonus del 65%, che non è cumulabile con il Bonus Casa del 50%).

Come ottenere la detrazione

Per ottenere la detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale ( bonifico dedicato per ristrutturazioni edilizie) da cui risultino:

  • causale del versamento
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Documentazione necessaria

I contribuenti che usufruiscono della detrazione devono conservare:

  • ricevuta del bonifico
  • fatture o le ricevute fiscali relative alle spese effettuate per la realizzazione dei lavori di ristrutturazione.

Comunicazione sul sito ENEA

La comunicazione telematica ad Enea va effettuata esclusivamente per gli interventi edilizi e tecnologici che comportino risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili al sito https://detrazionifiscali.enea.it (Bonus Casa)

Per saperne di più

Ti potrebbe interessare